Criminali di criptovalute in prima linea per le frodi

0
124

Come se le aziende di e-commerce non avessero abbastanza problemi di transazioni sicure e di difesa contro cose come le frodi, è iniziata un’altra valanga di problemi di sicurezza – come il criptojacking, l’atto di ricavare criptovalute illegalmente da altri terminali. Abbiamo anche visto un aumento degli attacchi alle carte di credito contro i popolari software di e-commerce come Magento nel 2018. Alcuni di questi attacchi sono relativamente ingenui e non mirati, approfittando di falla nella sicurezza su siti web ritenuti vulnerabili.

ponti digitali si stanno sgretolando

Perché le cose sono apparentemente peggiorate così tanto ultimamente? Non è che i controlli e i processi di sicurezza sono cambiati drasticamente. Più che gli attacchi sono diventati redditizi, maggiore è stato il numero di persone impegnato in questa attività. Questo operare permette agli aggressori di generare denaro rapidamente, facilmente e, cosa più importante, in forma anonima.

Questo è il campanello di allarme: le nostre strade e ponti digitali stanno cadendo a pezzi. Sono vecchi e decrepiti. I nostri controlli e processi di sicurezza non hanno tenuto il passo con il rapido progresso dei malware, sempre più potenti e minacciosi. Cose come i bitcoin, tuttavia, sono solo il sintomo di un problema maggiore. Questo problema è il fatto che le fondamenta del software che stiamo usando fin dalla comparsa dei primi browser sono costruite su un’architettura fondamentalmente difettosa.

Il sistema operativo per uso generale che ha permesso ad ogni azienda di avere un’intera serie di software desktop facili da usare negli anni ’90, e che ha costruito grandi aziende Internet nei primi anni 2000, ha un tallone d’Achille: È esplicitamente progettato per eseguire più programmi sullo stesso sistema – come i criptominer sul server che esegue la vostra applicazione WooCommerce o Magento.

Si tratta di un vecchio concetto che risale alla fine degli anni ’60, quando sono stati introdotti i primi sistemi operativi generici, come Unix. All’epoca, i computer avevano la necessità di eseguire più programmi e applicazioni su di essi. I sistemi di allora erano troppo grandi e troppo costosi per non farlo. Essi riempivano letteralmente intere pareti.

Non è così nel 2018. Oggi i nostri computer sono “virtuali”, e possono essere abbattuti e portati su con la semplice pressione di un pulsante – di solito da altri programmi. È un mondo completamente diverso e quello in cui ci stiamo addentrando è un sentiero misterioso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Inserisci il tuo nome